PRESTITO
CON DELEGA
DI PAGAMENTO

FINANZIAMENTI FINO A € 80.000
Il Prestito Kradios con delega di pagamento
è rivolto a DIPENDENTI PUBBLICI, PRIVATI e STATALI.

RICHIEDI IL PREVENTIVO GRATUITO per il prestito più adatto alle tue esigenze

* campi obbligatori

È il meccanismo che permette di accedere ad un’ulteriore liquidità in presenza di un prestito con cessione del quinto.

Questa tipologia di finanziamento ha come destinatari dipendenti statali, pubblici e privati.

Per i primi si richiede, ove necessario, una specifica convenzione fra ente erogante il prestito e l’amministrazione presso il quale è impiegato il richiedente.

L’Importo massimo accordato arriva fino a € 80.000, pagabile con rata fissa.

Per tutta la durata del prestito viene applicato il tasso fisso.

Il finanziamento può essere rateizzato in soluzioni da 24 a 120 mesi.

Non occorre fornire alcuna motivazione di spesa.

Una Rata All Inclusive

Le nostre rate includono tutti i costi accessori, compresi i costi assicurativi, la quota capitale e la quota interessi. In caso di assunzione con appena tre mesi di anzianità e problemi legati ai crediti pregressi, la delega di pagamento Kradios fa al caso tuo.

Può essere associato alla Cessione del Quinto.

Così come la cessione del quinto dello stipendio, anche la Delega di Pagamento può essere utilizzata per qualsiasi finalità di spesa, senza obbligo di motivazione alla richiesta. La sua funzione principale è consiste nell’ampliare le proprie richieste creditizie in totale tranquillità.

Come funziona la delega di pagamento?

Il datore di lavoro svolge le pratiche necessarie in vece del dipendente. Infatti, sarà questi a fare in modo che la rata concordata venga regolarmente pagata, semplicemente trattenendone l’importo in busta paga per conto dell’istituto erogante il prestito. Il ruolo del datore di lavoro, nella delega di pagamento, oltre a rivestire una certa responsabilità, è assolutamente imprescindibile. A differenza della cessione del quinto, per la quale non può rifiutarsi di adempiere alle pratiche necessarie, la delega di pagamento prevede infatti la facoltà e non l’obbligo di accettazione di tale compito da parte del datore di lavoro.